Enseñando español desde 1989

Desideriamo l’amore nei giorni della solitudine. E soprattutto bruscamente – quando non troviamo una risposta ai nostri sentimenti. In effetti, chi di noi almeno una volta non ha cercato di collegare due poli, che dovrebbero integrarsi a vicenda, ma in realtà sono così raramente chiusi: amore ed essere amato?

Idee di base

“Se parlo le lingue delle persone e persino degli angeli, ma non ho amore, chiamo solo Copper e Litaur Rumble. Se ho un dono di profezia, o ogni sorta di segreti e tutte le conoscenze sono disponibili per me, o ho una tale fede che posso spostare le montagne, ma non c’è amore, non sono niente ”*. Queste parole evangeliche dell’apostolo Paolo sono dedicate all’amore del divino, ma pochi di noi che vivono nei sentimenti terreni non saranno in grado di portarle da noi stessi. «Tutta la nostra vita è permeata dall’amore», afferma la psicoanalista Ksenia Korbut. – Dobbiamo tutti costruire relazioni, stabilire legami, dare e accettare l’amore, sentire l’attaccamento a un’altra persona. Su questi sentimenti, come sulla fondazione, costruiamo la nostra vita «.

Biografia dell’amore

Le basi dei nostri sentimenti sono poste durante l’infanzia: il modo in cui i genitori e i parenti ci hanno amato, determinerà successivamente la maggior parte del nostro potenziale sensoriale, spiega lo psichiatra francese Boris Boris Cyrolnik. Madre e Padre non scelgono, ma è il loro amore – comprare, «sufficiente» o eccessivo – introduce il bambino per amare le relazioni. «Se, per esempio, il bambino fosse viziato, lo si abbandonavano a tutto, proteggendo dalle realtà e dalle difficoltà del mondo, in seguito accetterebbe l’amore più comodamente che dargli», concorda Ksenia Korbut. – Anche se non c’è predestinazione qui: nel tempo, il nostro atteggiamento nei confronti dell’amore può cambiare «.

Ogni esperienza che sperimentiamo è in grado di svilupparci e arricchirci. Quindi, nell’adolescenza, impariamo improvvisamente che amare, anche unilateralmente, è un modo fantastico per sentire che esiste, diffondere le ali e guadagnare forza, crescere, separarsi dai genitori – i nostri primi oggetti d’amore … e un eccellente alleato In questa materia diventa amicizia: aiuta a provare l’intera gamma di sentimenti umani. Diventando genitori, facciamo il passo successivo: conosciamo l’amore straordinario e unico contro ogni bambino. E questa sensazione è impegnativa: ci solleva e insegna a darci. La convergenza di questi due poli – amare ed essere amati, dare e ricevere – vive in noi, ci muove e ci fa cambiare fino alla fine dei nostri giorni, – Boris Barber è sicuro.

Impero di sentimenti

«Conosco solo un dovere – amare», lo scrittore francese Albert Camua ha ammesso mezzo secolo fa **. Rispetto a questo bellissimo messaggio oggi, i nostri sentimenti sono cambiati. “Cosa vuoi di più: amare te stesso o diventare un oggetto di un sentimento forte?» – Abbiamo fatto una domanda del genere di recente sul nostro sito Web. «Voglio sentire che mi amano – senza questo è impossibile per me un sentimento di risposta», ha risposto il 65% di coloro che hanno preso parte al sondaggio ***. Sembra che molti di noi sperano sempre più l’amore come medicina universale che può guarire dal dubbio, sbarazzarsi delle debolezze, riempire le nostre imperfezioni. E questo, in effetti, è un bambino, la speranza si manifesta in una varietà

www.cialispaypalit.com/

di aree della nostra vita.

Quindi, molti genitori moderni sono convinti: la cosa principale è che sono necessari per la felicità del loro bambino è amore illimitato.

E di conseguenza, i bambini spesso soffrono della mancanza di autorità parentali necessarie per la crescita del successo delle regole e dei confini del comportamento. «Al mio capo non mi piaccio …» Nella vita professionale, anche la concentrazione delle nostre emozioni sta crescendo. «Trascorriamo più tempo in ufficio che a casa, e il nostro desiderio di comunicare e fare amicizia, e speriamo anche che ci amino e apprezzino, è comprensibile», ha detto lo psicoterapeuta Alexander Orlov. – D’altra parte, i manager moderni stanno diventando sempre più difficili da tenere in relazione con i subordinati. “La concorrenza nel mercato del lavoro sta crescendo. Poiché il dipendente sente l’opportunità di perdere la sua posizione e non può contare sulla protezione della sua istituzione, i suoi legami emotivi diventano esageratamente significativi. Chi è abbastanza apprezzato professionalmente cercherà prove ipotetiche dell’amore per le autorità.

Il vocabolario dell’amore si trova sempre più anche in politica. Chi non ricorderà la recente chiamata elettorale, suonando da tutti i nostri schermi televisivi: «Segna il nome della tua amata festa in votazione …»?

Accettare regali

Eppure, il laboratorio principale delle nostre aspettative sensuali rimane una coppia. È in esso che impareremo che amare è un esercizio complesso, quasi acrobatico e che l’equilibrio ideale tra la nostra capacità di dare e accettare l’amore ci è dato solo in rari momenti di grazia.

La strofa poetica «I appartengo alla mia amata, e la mia amata appartiene a me» dalla canzone biblica la canzone di Tsar Solomon – per noi, un ideale per noi della realtà quotidiana. Nella maggior parte delle coppie, purtroppo, viene mantenuto un punteggio infinito: «Lo ascolto per ore e non sentirai una coppia di parole affettuose da esso …» Tale contabilità è sempre errata, poiché sta cercando di trovare prove materiali di sentimenti intellettuali.

Ma, richiedendo attenzione, tenerezza, passione, siamo davvero pronti ad accettare questi doni? «La vicinanza ha paura di molti di noi», spiega la psicoterapeuta centrata sul cliente Marina Khazanova. – Le relazioni autentiche sono davvero rischiose: ci apriamo a un’altra persona, ma le coincidenze con lui (con lei) potrebbero non accadere, e questo fa male «. Ecco perché così spesso inconsciamente evitiamo una relazione profonda. Ma è possibile amare, dare, se non ti permetti di divertirti accettando?

Sembra che ci siano due estremi innamorati. Alcuni di noi sono in grado di dare solo il nostro amore, per essere premurosi, compassionevoli. «Spesso, tali persone sono cresciute con la sensazione che né l’amore, né il rispetto, né il riconoscimento non sono degni», spiega Ksenia Korbut. – E ora, costantemente, dando i loro sentimenti, sembrano cercare di guadagnare il diritto di esistere «. Altri si comportano come se il mondo intero dovesse. Avendo avuto una volta una mancanza di amore dei genitori, non si sentono al sicuro. Volendo appassionato di essere amati, sperano inconsciamente che i sentimenti di un altro proteggano dalle ansie e dalle paure. «Ma, non sapendo come dare, si affrettano, deprezzano la relazione esistente, cambi partner, litiga con gli amici», afferma Marina Khazanova.

Eppure, la maggior parte di noi ha bisogno di dare sentimenti e accettarli. «Dare o ricevere»: Queste esigenze sono soddisfatte alternativamente, in modo diverso, con intensità diverse in diversi punti di vita.

Tutto ciò di cui hanno bisogno è ..

Per la maggior parte dei genitori moderni, la domanda è chiara: la cosa principale per il bambino è … amore.

Questa affermazione sembra particolarmente ovvia, perché è estremamente dettata da una persona solo dagli argomenti della ragione. In effetti, parlando del bisogno di amore del bambino, un adulto, senza saperlo, parla spesso di se stesso. Sulla sua nostalgia per la tenerezza, che lui, avendo sperimentato una volta, conosce il vero prezzo. O sul dolore inevitabile perché non aveva tempo non abbastanza amore. Una persona non parla mai di infanzia da posizioni neutrali. In quest’area, più che negli altri, i giudizi sono radicati per la profondità stessa della storia personale di chi li esprime. Dietro gli argomenti scientifici o filosofici più ponderati, il dolore dell’anima si trova spesso. L’influenza della storia personale è tanto più fortemente che, nella sua grande parte, diventa incosciente, sfugge all’oratore che non sa sinceramente a che misura il primo dirige i suoi pensieri … È difficile discutere il problema e questo Può essere rimpianto: Vera, quell’amore è il cibo principale per il bambino ha già vinto la società moderna. L’amore è diventato la misura principale in tutto ciò che riguarda il rapporto tra genitori e bambini ..

Apri nella danza

Le relazioni d’amore veramente adulte e mature assomigliano a una danza insieme: i partner si muovono insieme, al ritmo della musica comune, ma allo stesso tempo hanno l’opportunità di cambiare luoghi, fare un passo avanti o fare un passo avanti. «L’amore che dai e ricevi espande solo i suoi confini a seguito di tale alternanza», è sicuro Ksenia Korbut. Nonostante le vicissitudini del destino, c’è amore e questa meravigliosa sensazione è alimentata da creatività, entusiasmo, ricerca spirituale, amicizia, il nostro amore per la vita, per gli altri, per noi stessi. Tutto ciò che facciamo è pieno di questa esperienza, è su di esso che la maggior parte delle nostre relazioni vengono costruite. Non è per niente che le persone sagge nella loro vita spesso si chiedono: “Sono riuscito ad amare? Sono stato in grado di trasmettere la forza dei sentimenti sperimentati al compagno di vita, ai bambini, agli amici? Era possibile rallegrarsi della loro sensazione?»Tutte le nostre vite impariamo a dare e accettare per poter dire a noi stessi di conseguenza:“ Quanto è bello provare amore!»In entrambi i sensi di questa frase.

* 1 ° messaggio ai corinzi. 13: 1-2.** UN. Camus «Notebook». Vagius, 2000.***

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *