Enseñando español desde 1989

I ristoranti offrono diversi piatti a un prezzo «speciale» e i supermercati convincono ad acquistare più «per promozione». Allo stesso tempo, la società ci incoraggia in ogni modo possibile per monitorare il peso, sederci a diete e usare farmaci «miracolosi». Tutto ciò porta al fatto che la maggior parte delle diete finisce in una rottura. O addirittura portare a eccesso di cibo compulsivo.

L’eccesso di eccesso compulsivo o psicogeno è un disturbo dell’assunzione di cibo, che non è così raro come può sembrare: il rischio di ottenerlo durante la vita è del 2,8%, mentre l’anoressia è dello 0,6%e bulimia – 1,0%. In misura maggiore (o meglio, 1,75 volte più spesso), le donne sono soggette ad esso.

In precedenza si credeva che l’eccesso di eccesso compulsivo fosse «malattia» delle persone obese, ma no: è direttamente correlato a disturbi come l’ansia e la depressione. L’eccesso di cibo compulsivo (KP) è espresso nell’eccessivo consumo di cibo, in cui una persona è di solito:

Almeno tre punti dall’elenco sono sufficienti in modo che lo specialista possa diagnosticare questo disturbo. Le sue cause sono stress, diete dure e restrizioni sull’assunzione di cibo, che una persona impone a se stesso (ovviamente, sotto l’influenza della società, in particolare i media) e false idee su ciò che il corpo dovrebbe essere.

Terapia di uscita-cognitivo-comportamentale

La terapia cognitiva-comportamentale (KPT) è un modo provato per combattere il troppo cibo compulsivo. Al fine di aiutare il paziente, in primo luogo, è necessario capire quali pensieri e atteggiamenti negativi li possiedono e come influenzano le emozioni e il comportamento e, in secondo luogo, per formare abitudini alimentari sane, per esempio, passare alla nutrizione intuitiva.

Ecco i suoi principi:

  1. Smettila di sederti a diete e rifiuta di perdere rapidamente peso dall’idea.
  2. Rispetta il bisogno del corpo di cibo e non lasciarlo morire di fame.
  3. «Frone» con il cibo: vietandoti determinati prodotti, aumenta solo la brama per loro. Se ti concedi qualcosa, molto probabilmente vorrà di meno.
  4. Rifiuta i servizi dell ‘»ispettore alimentare» (in particolare ciò che si trova nella tua testa): smetti di dividere il cibo in «buono» e «cattivo».
  5. Impara a goderti il ​​cibo che ti piace.
  6. Traccia la sensazione di saturazione. Durante il pasto, fermati e senti il ​​gusto e la https://tadalafil-prezzo.com consistenza del cibo, oltre ad ascoltare il tuo corpo: potresti essere già pieno. Nel tempo, inizierà ad accadere automaticamente.
  7. Affronta le emozioni che sono indietro. Il cibo non risolverà i tuoi problemi, ma lavorare con i sentimenti (indipendentemente o con il supporto del terapeuta) può.
  8. Rispetta il tuo corpo, qualunque cosa sia. Se le dimensioni del tuo piede sono 39, è stupido provare a spremere in una scarpa 36a. È anche stupido misurare tutti i corpi con una misura, cercando di riempirli in un unico standard.
  9. Impara a goderti il ​​movimento, non costringere te stesso ad allenarti, ma trova qualsiasi attività che ti piacerà.
  10. Prenditi cura della tua salute: meriti di mangiare bene.

Tutto questo e, naturalmente, il supporto del terapeuta può aiutare a sbarazzarsi di un eccesso di eccesso compulsivo. Per quanto riguarda la lotta con un peso in eccesso, ecco il consiglio: trova cosa ti motiva (non dovrebbero essere una copertina di riviste lucide).

I risultati dello studio di 20 anni della Brown University mostrano che questo è ciò che aiuta le persone a perdere peso e a mantenere il peso. Altrimenti, sei condannato a perdere peso (a costo di enormi sforzi), quindi acquisiscilo ancora, e così ancora e ancora. Non lo vuoi, giusto?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *